• Mostar : dei ponti impraticabili

    par le 14 septembre 2014

    CaféBabel Strasbourg vi ha presentato qualche settimana fa il progetto di due giovani strasburghesi partiti in Combi VW in viaggio nell’Europa dell’Est. Apriamo oggi le nostre colonne al Bulli Tour Europa  per presentarvi Mostar.

    Buon viaggio!

  • I nuovi volti dell'Europa delle istituzioni

    par le 2 septembre 2014

    Sabato scorso i capi di Stato e di governo dell’UE hanno scelto di nominare il primo ministro polacco Donald Tusk nel ruolo di presidente permanente del Consiglio europeo e il ministro degli Affari esteri italiano Federica Mogherini capo della diplomazia europea. Abbastanza carne al fuoco per scatenare le reazioni dei media europei. 

  • Jean-Claude Juncker: un veterano dell’Unione 

    par le 27 juillet 2014

    Jean-Clau­de Junc­ker è stato elet­to con una mag­gio­ran­za risicata e senza par­ti­co­la­ri en­tu­sia­smi. La scel­ta degli eu­ro­de­pu­ta­ti di so­ste­ne­re la lo­gi­ca di de­mo­cra­tiz­za­zio­ne in corso delle isti­tu­zio­ni eu­ro­pee piut­to­sto che l’uo­mo è tan­gi­bi­le. Perfetto sconosciuto ai più, il ritratto del lussemburghese Juncker merita di essere delineato.

  • Jean-Claude Juncker: un veterano dell’Unione (II)

    par le 17 juillet 2014

    Jean-Clau­de Junc­ker è stato elet­to con una mag­gio­ran­za risicata e senza par­ti­co­la­ri en­tu­sia­smi. La scel­ta degli eu­ro­de­pu­ta­ti di so­ste­ne­re la lo­gi­ca di de­mo­cra­tiz­za­zio­ne in corso delle isti­tu­zio­ni eu­ro­pee piut­to­sto che l’uo­mo è tan­gi­bi­le. Perfetto sconosciuto ai più, il ritratto del lussemburghese Juncker merita di essere delineato.

  • DALLE ELEZIONI EUROPEE A JUNCKER: CAMBIAMENTO O STATUS QUO?

    par le 12 juillet 2014

    Cafébabel Bruxelles ha seguito la trasformazione del volto dell’Europa, dalle elezioni al Parlamento europeo fino alla nomina di Jean-Claude Juncker alla guida della presidenza della Commissione Europea.

    L’UE è in marcia verso un vero cambiamento o sceglierà il conforto dello status quo

  • Appoggio a Juncker: perché la Merkel ha detto "sì"?

    par le 9 juillet 2014

    Salvo colpi di scena, Jean-Claude Juncker è sulla buona strada per essere il prossimo presidente della Commissione. Tale nomina non era per nulla certa, avendo la sua candidatura suscitato numerose polemiche tra i dirigenti europei. Angela Merkel, inizialmente posizionatasi tra le fila degli scettici, si è alla fine schierata dalla parte dei Lussemburghesi, sollevando non poche perplessità.